Marcello De Santis

mdsantis1@alice.it

 

 

 

DOPO DI ME

 

Lasciate aperta quella porta
sono qui per attendere il domani
solo con i miei sogni

Sono qui fermo mentre il tempo corre
e al tempo vorrei offrire la mia angoscia
per gli anni brevi consumati in fretta

Domani… domani sarò niente
nel buio dei ricordi. E dovrò uscire…

Dopo di me
camminerò ancora
su arcobaleni di desideri

mi leverò inconsciamente
dalla pietra, e finalmente
aprirò gli occhi
e volerò come gabbiano in mare


 

 

 

DISAMORE

 

Ora che la mia vita segna il passo
ingolfando gli affanni,
in eterno perfetto vaniloquio
mi coglie un disamore
per le ore a venire…

Attendo che la femmina in gramaglie
che indossa, per celarsi, la mia ombra,
affondi dentro alle mie terga inermi
la sua falce brunita,
e mi confischi alla mia molta età
agra già di limoni e vanità.

Io sarò pronto,
senza rimpianto e senza molto orgoglio,
facile esca al suo taccuino ingrato,
quando con dita adunche,
ella cancelli come si conviene
e come detta il fato, il nome mio;

e resti poco più che un fuoco fatuo.

 

 

 

Fai crescere questo sito con un voto.

 

 

HOME PAGE

 


Cynegi Network