Giovanni Greco

CLIC

 

clic e scatta nel vuoto il mio otturatore
il tempo fermo
il caso aspetta
il gi fatto avanza
clic riscatto 
il ciclo continua
non dispero
nulla si ripropone nello stesso modo
il Caos comanda
il disordine preordinato
l'eterna ghirlanda
l'eterno ritorno
piccoli uomini si allenano
per sostituire Dei nascosti
fermano il tempo anche solo per istanti e si inebriano di tale potenza
benvengano i nostri sforzi
il contrario il nulla


Fai crescere questo sito con un voto.

 

ALTRE POESIE DI GIOVANNI GRECO

 

 

HOME PAGE