Stefano Medel

A te, solo un po' per te, Etty

 

In mezzo a questo

Giorno,

a questa sera,

che si spegne

lentamente,

come una lucciola,

d’estate;

mentre ascolto,

il rumore delle ultime auto,

mentre

il traffico si cheta,

per la sera;

e i grilli,

cantano,

da qualche parte,

si penso

a te,

a te;

chissā dove,

sei partita,

sei giā lontana,

in qualche posto ameno,

o chissā dove;

lo so,

che non vā bene ,

lo so, che non posso,

ma penso a te,

a te;

chissā perché,

per ricordare tutto

qui,

tutto qui.

 

ALTRE POESIE DI STEFANO MEDEL

 

Fai crescere questo sito con un voto.

 

 

HOME PAGE

 


Cynegi Network