Antonio Sangervasio

antoniosange@libero.it

 

Dice il tempo

 

 

  Il motivo della vita

l'eludere il colore della morte,

beffeggiando in versi.

E' farsi cosmo ,

luce di temporale,

come il giorno che entra

e rovista il fato,

negli armadi dismessi,nelle auto in marcia.

Mille ossessioni mi navigano dentro

e l'orizzonte lungo avvolto da stracci,

legati tra loro in promesse congiunte,

in un velo di domande perse.

Lustro i miei occhi a sera,

pronto a dissipare gli addii.

Nelle radure arse dai timori,

cosi',

studio le crepe della sabbia,

per cercare le sillabe

al mio senso alla vita.

 

Sagome

 

 

Ero in un maggio,

la pioggia non aveva senso.

Avevo un vago desiderio di dissolvermi,

di divenire bianco.

Volevo essere un disegno nato solitario,

una sagoma del corpo,

una carezza in un deserto.

Il cielo grigio

Non aveva volto.

Poi,

subentrava la paura di essere cancellati,

da questa pioggia istintiva,

di perdermi i colori che la chioma

del cielo prometteva.

Prendevo il coraggio che mancava.

Ora la mia figura

un inchino ai vostri applausi,

si aggrumano gli stati cromatici dei miei sensi,

attorno ad una grandine fuggita,

che ricordo appena.

 

 

 

 

 

 

Fai crescere questo sito con un voto.

 

 

HOME PAGE

 


Cynegi Network