Maria Grazia Travaglini

m.g81@hotmail.it 

 

Visioni

 
Resta acqua nel mio cuore
cos come ne pieno il mare
oceani meravigliosi
e poetiche visioni del tempo.
I visionari parlano
di cose mai viste
e si nutrono di immagini
e suoni..
descritte
esasperando il cuore
che di parole pieno
e si agitano come onde..
e allora
non pi acqua
ma discorsi,
profondi come abissi
o misteriosi
come l'oscuro lato della luna.
Resta un brivido..
quello che mirende viva
l'emozione di sedermi a scrivere
esplorando me stessa
come se passeggiassi in strade
mai percorse
con la stessa paura
con la stessa incoscenza di chi osa
non percorrere strade ormai battute.
Restano i pensieri
che si staccano dai rami della mia mente
e cadono al suolo
come foglie d'autunno
e capita di calpestare se stessi.
Mi accorgo di aver volato
di aver messo le ali
e aver visitato immense distese erbose
e ho toccato le stelle
la sabbia del deserto
ho volato oltre ogni possibile concetto
stando qui..
su un foglio, a scrivere di immagini
che mi appaiono chiare
come le fotografie di qualcuno che
ha davvero visto un'anima volare.

 

 

Forse

 

 
Forse colpa di quella che sono
forse questa mia mente che
mi confonde
forse l'aria che respiro
la gente...
forse sono i miei sogni
che non sanno pi di niente...
 
forse la magica illusione della vita
forse credere in qualcosa che
 non importante
forse l'entusiasmo di osare
l'incoscienza di provare...
 
Forse il traffico dei miei pensieri
le mie parole, i miei misteri
forse colpa dell'amore
quell'onda che non tocca mai
le rive del mio cuore
 
forse per i miei silenzi
per gli sguardi che leggono oltre
o per i miei che fuggono lontano
perch nessuno osserva
forse per l'ascolto che non c'
per la fretta
che distrugge ogni rapporto.
 
Forse...
per quello che vorrei e non ottengo,
per il dolore che sento
e che mi rende differente
forse per questo
che non riesco ad essere come l'altra gente.

 

 

Ancora sei...

 

 
Sottile il limite che divide normalit e follia
come cielo e mare
che sembrano perdersi insieme...
a volte
vorrei poter dimenticare
tutto quello che sei stato per me
il bene che ti ho voluto
farebbe meno male...
 
Ricordarsi cos
come qualcosa appartenente al passato
che mai potrebbe tornare
come un meraviglioso tramonto
che vedi solo una volta
nella vita
e poi... mai pi...
 
e ti risvegli senza pi il sole
con il cielo nero
carico di pioggia e polvere
e non vedi pi...
 
ancora sei il centro dei miei pensieri
ancora sei il mio ricordo pi bello
ancora sei luce e anima di questo mio cuore
che rassegnato muore...
ancora sei parte del mio universo
come sole nella mia mente
ancora sei il mio presente
che fugge da me.. lontano...
 
Vorrei che leggessi i miei pensieri
che ti guardassi con i miei occhi
che ti perdessi per un istante
come sono io.. persa..
in vortici magici
che succhiano l'essenza di questo affetto
che trovano energia in me
che stasera urla al mondo
il bisogno che ho di te...

 

 

CLICCA QUI PER ALTRE POESIE DI MARIA GRAZIA TRAVAGLINI

 

 

Fai crescere questo sito con un voto.

 

 

HOME PAGE

 


Cynegi Network