Racconti di Lilith Urania

luciabiazzo@tiscalinet.it

Lettera di un'astrologa ad un amico: SPROLOQUIO ASTROLOGICO

 

Hola Hombre de Cuenca

Amigo, ancora ti neghi! Ti lasci amare solo se vuoi e nella misura che vuoi. Hai messo un muro fra me e te:"Voglio star solo!" Non consideri che quando si ama, si ama senza misura. Ami la solitudine, la libertà, la tua indipendenza; ed io rispetto queste tue esigenze.Dovresti rispettare "anche" la libertà e le scelte di coloro che ti amano, o cercano semplicemente la tua amicizia. So bene che la mia libertà finisce dove inizia la tua, la lezione di tolleranza di Voltaire è sempre attuale.
Potresti pensare che la tua vita interiore sia sufficiente a te stesso. Forse non t'importa di far del male al prossimo. Non sembri né buono, né cattivo! Comunque credo che da soli non si cresce. C'é sempre qualcuno che ci fa da specchio per migliorarci, insegnarci a vivere meglio. Penso che l'eccessiva riservatezza, l'orgoglio, le brusche rotture dei rapporti con gli altri costituiscono un notevole ostacolo alla crescita personale ed alla consapevolezza.
L'ironia per esempio é un valido aiuto per aprire la via alla tolleranza e forse all'amore. Ad un amore non passionale, ma razionale, frutto della consapevolezza dei limiti propri ed altrui. E poi, bisogna forse iniziare un altro tipo di viaggio che tu in parte hai intrapreso: nell'esperienza del lavoro che salva dalla noia, dal vizio, dal bisogno.
Nell'esperienza della coscienza per ascoltare la voce interiore. Il silenzio aiuta a ritrovare se stessi, ma crescendo con gli altri ed osservandosi dentro si realizza meglio il viaggio interiore, necessario per tentare di rinascere ad una nuova vita nello spirito.
Saturno trigono a Nettuno rende la tua indole nobile, fortemente artistica e l'intelligenza evoluta, incrementa la sensibilità creativa. Lo spirito intelligente e ribelle é aperto alle ispirazioni e sostenuto dall'intuito con Nettuno in Scorpione. Con Saturno opposto a Plutone dovresti abbandonare l'eccessivo autocontrollo. Lasciati amare...
Ti neghi invece ed io ti raggiungo nel sogno. Ricoperto da un mantello nero, di zorriana memoria, appari anche in questa dimensione riservato, impenetrabile, eccentrico.
Nel Tema comparato di coppia il tuo Fondo Cielo in Gemelli é allo stesso grado della mia Luna anch'essa in Gemelli; la mia Venere in Cancro é allo stesso grado del tuo Punto di Fortuna.
Ecco, nel sogno riesco ad amarti, ti lasci amare e riesci ad esaltare la mia femminilità, ma rimani al solito riservato ed incognito. Percepisco la tua presenza come un dono degli dei, semplicemente da accettare.
Ognuno di noi s'integra attraverso la proiezione e la fusione occulta del femminile e del maschile del partner, che non deve essere considerato come l'Altro. Ricorda tu non sei l'Altro! Io non sono l'Altra!
Vivo così intensamente tutte le emozioni possibili da vivere, che realizzo la dimensione "hic et nunc", il qui e ora. Vivo l'attimo presente. Esisto, "io sono" in quell'attimo presente, viva con te! Avviene la fusione dei corpi e delle anime.
Nel sogno appari come se fossi in missione speciale. Sembra che ti sia concesso poco tempo per stare con me e qualcuno é pronto a coprire la tua fuga.
Ricomparirai nel tuo ruolo di Plutone ed io in quello di Persefone. Il Discendente in Vergine del tuo Tema Natale é quasi allo stesso grado del mio Ascendente in Vergine. La Nona Casa in Scorpione rivela l'attrazione per le scienze occulte. Forse ti occupi di Magia? Sei un demonio in sembianza umana?
Indubbiamente sei dotato di forte magnetismo, sensualità ed allo stesso tempo riveli uno spirito romantico. Sono evidenti la forte inclinazione al celibato, il carattere capriccioso, indipendente, la capacità di provare emozioni intensissime, di rapido esaurimento. Questo é anche quanto suggerisce la tua Luna in Ariete in Prima Casa.
Ti propongo di realizzare e portare sempre con te una stella a sei punte. Potrai armonizzare così con maggiore facilità le forze soprasensibili con quelle inferiori umane ed ottenere l'equilibrio tra le energie spirituali e materiali.
Penso che abbiamo condiviso esperienze di vita iniziatica in una vita precedente. Questo potrebbe anche spiegare la reciproca forte attrazione irrazionale. Attraverso i tuoi occhi scuri, profondi oltrepassiamo la "Soglia" ed inizia il Viaggio... Nuovi e vecchi itinerari di Conoscenza.
Invio il tuo Tema. Successivamente, ti farò avere anche il mio. Potrai farmi da specchio, "se vuoi".
Con la mano en el corazon
Hasta la vista, hombre!

de Lilith Urania

alias Lucia Biazzo

 

 

POR "L'HOMBRE DE CUENCA" DE LILITH URANIA  

" ... che tutto in te sia Luce ed Amore e la Luce si vestirà d'ametista nel Silenzio."  

 

Settembre 2001

 

HOLA AMIGO
Il mondo rimbomba di rumori letali e schizzi di sangue zampillano nell'aria cupa e nebulosa, affumicata dagli urli di una guerra che non ha volto; eppure galoppa a ritmo frenetico devastando terre già aride in preda al delirio.
Orge di demenza, al rogo grida la Ragione. Lontani il balsamo, il sorriso.
I cieli tersi si scolorano e gli incubi occupano spazi un tempo vergini. Sole, luce divina dove sei? Lo chiedo agli intelletti ampollosi, ai bimbi giocosi, alle madri morenti, ai corpi vanitosi senza Ali!
Le città tremano di paura, mani congiunte o braccia conserte invocano il Dio della pace con digiuni ed astinenze. La preghiera s'invola altera verso bocche di trombe serafiche che si sfiatano al suono di "OM".
I giorni tetri toccati da insane certezze muoiono, accasciandosi al suolo. Il viaggio agognato è finito sui binari roventi.
Lancette stantìe, monotone scandiscono l'ora e verità crude, amare, sofferte, che lacerano corteccie lattiginose ed ibride.
L'albero non ha germogliato...
La mia missione approda a riva, deponendo sulla sabbia indorata i nudi, logori arnesi che hanno dissotterrato vili menzogne. Che gioco faticoso é la vita quando si cerca di essere padroni del proprio destino!
Ognuno vive la sua guerra.
Amigo-enemigo sei stato il mio eletto e non te ne sei accorto, impegnato a difenderti da una Venere innocua. Ha forse distrutto il cuore a Marte? Mitologia! Venere sana ciò che é malsano e ritorna silenziosa alle sponde olimpiche.
Inquieto amante, non conosci ancora la mia identità? Sono figlia del Sole, della Luna? Le tue risposte saranno fallaci e le domande mute.
Presuntuoso che diventi saturnino per poter resistere a Venere, scendi qualche volta dal piedistallo algido e ferroso.
Ricordo quando sprofondato in un sonno incantato, illuminato dalla traboccante Luna Piena, stavi con le labbra dischiuse. La tua bocca é fatta per i baci.
Non sono i baci che non hai più dato, nè i rivoli di orgasmo asciugati in fretta a ferirmi ora, ma la diffidenza verso me, il mondo intero e la fiducia che invece assicuri a coloro che ti spogliano.
Ti saluto. Abbracciamoci come amici antichi ed astrali ed immerso nel silenzio assorbi la mia presenza, mentre sbocciano le stelle nei campi notturni del Cielo... Usa l'embrionale dolcezza e con umiltà chiedi che
 "tutto in te sia Luce ed Amore e la Luce si vestirà d'ametista nel Silenzio."
e lo digo por amistad.
E, per una volta, guardami veramente negli occhi, ancora forti di luce. Così ti bevo con gli occhi in un'unica sorsata e al lume della Luna mi preparo al Volo.
Hasta la vista Hombre de Cuenca

de Lilith Urania
alias Lucia Biazzo

 

HOME PAGE


Fasturl.it Scambio Banner